bellezza

Le mille sfaccettature della bellezza!

La bellezza non ha un significato univoco, e allo stesso modo viene riflessa in mille modi diversi. A partire da quella interiore, frutto di carattere e indole di ognuno di noi, quando si parla di quella estetica e quindi esteriore, ci troviamo sempre più spesso a curarla autonomamente da casa senza ricorrere sempre ai professionisti del settore.
In ambito estetico la bellezza comprende moltissimi dettagli della persona: il trucco, la camminata, i capelli, l’outfit, la forma fisica, la postura e via discorrendo, ma noi vogliamo occuparci di quegli elementi puramente estetici della persona che riescono a farci femminili e coccolate.
Non vogliamo sembrare superficiali, ma anche l’occhio vuole la sua parte e noi donne sappiamo bene quanto possa essere importante la sensazione di sentirci belle.

Naturalmente non stiamo parlando di bellezza in senso assoluto ma di quei momenti che dedichiamo a noi stesse per prenderci cura della nostra femminilità e della nostra bellezza.
Obellezza truccognuna di noi ha una beauty routine che prevede gesti e trattamenti che ci aiutano a prenderci cura di noi stesse. A partire dalla detersione del viso che viene eseguita in base al tipo di pelle, al trucco che va a valorizzare i lineamenti; dai trattamenti per il corpo specifici per il proprio tipo di esigenze, a dispositivi per lo styling dei capelli e il metodo preferito di epilazione.
Qualunque donna ha dei prodotti preferiti e delle routine ben precise ma l’avanzamento tecnologico ci mette a disposizione novità che spesso portano un miglioramento a livello estetico o di praticità. E’ per questo che siamo sempre alla ricerca di informazioni sulle ultime tendenze e sugli ultimi prodotti che possano portare un cambiamento della nostra bellezza, come spesso accade con i sempre più professionali phon asciugacapelli. Ma vediamo quali sono i migliori.

E qui vogliamo parlare proprio di questo! Delle nostre coccole personali, dei prodotti preferiti e dei dispositivi che ognuna di noi utilizza! Come se fossero delle chiacchiere fra amiche, ci piace parlare di bellezza applicata confrontando le diverse abitudini, scambiando consigli e opinioni e magari scoprire anche qualche novità da condividere!
Prendersi cura di se stesse non significa essere superficiali ma dedicarsi dei momenti per viziarsi un po’ e staccare da vite che ormai sono troppo frenetiche.

Noi donne sappiamo bene quanto possa essere difficile riuscire a fare un sacco di cose, anche contemporaneamente 🙂 , e riuscire a ritagliarsi qualche piccolo momento per prenderci cura della nostra bellezza.
bellezza multitaskingIl lavoro, i figli, la casa…quanti impegni? Per quanto sia difficile, non dobbiamo farci sommergere dalla quotidianità dimenticandoci di noi stesse. Dedicarsi qualche piccola coccola giornaliera è d’obbligo e ci farà sentire in pace con noi stesse oltre che bellissime!

Bando quindi alla pigrizia o ai troppi impegni, riscopriamo e valorizziamo la nostra bellezza giorno dopo giorno. Che sia un bel bagno caldo e profumato; asciugarsi i capelli con il phon professionale che abbiamo acquistato; usando l’epilatore elettrico che ci ha consigliato la nostra amica e che ci da dei risultati migliori rispetto alla ceretta dall’estetista o anche semplicemente lo struccarsi a fine giornata, ma prendiamoci cura di noi stesse!
Missione: bellezza tutti i giorni!

Articoli consigliati:

Una scelta consapevole

Ci sono poche cose che fanno sentire bene come un bel sonno ristoratore! Eppure, il mercato dei materassi è così ampio e variegato che davvero può essere difficile fare una scelta ponderata.

La Baldiflex è un’azienda che si occupa di tutti i prodotti per il riposo, inclusi materassi, reti, cuscini e accessori vari. Tra le curiosità c’è che quest’azienda si occupa anche di prodotti per animali, utilissimi per chi vuole garantire sogni d’oro anche agli amici a quattro zampe!

I cuscini Baldiflex sono disponibili in lattice, memory foam, fibra o materiale combinato memory/lattice. I materassi in memory Baldiflex, similmente, sono tra i top leader del mercato per varietà delle versioni disponibili e qualità dei materiali utilizzati.

Il memory foam, in particolare, è uno dei materiali più in voga al momento per il settore del benessere notturno, perché apporta i maggiori vantaggi con le minime controindicazioni. Consiste di un materiale viscoelastico a base di poliuretano, a cui vengono aggiunte delle schiume per alterarne la densità. Questo materiale, apparentemente semplice, è in realtà una delle maggiori innovazioni nel campo dei materassi e cuscini, in quanto la sua struttura fa sì che riesca a reagire ai pesi del nostro corpo e al calore in maniera del tutto innovativa. Il memory si chiama così perché ha una speciale “memoria” tale da deformarsi in maniera diversa in ogni suo punto e ricordare questa deformazione per alcuni secondi. In questo modo, sostegno e rispetto delle naturali curvature del corpo sono garantiti, senza il rischio di deformazioni permanenti del supporto che possano inficiare la qualità del riposo di gambe, schiena e collo.

Il problema principale legato all’uso di materassi e cuscini memory è la tendenza ad accumulare calore, tanto che molte persone hanno lamentato di soffrire il caldo durante i mesi estivi. E’ per questo che è importante fare attenzione al tipo di memory utilizzato e alla qualità delle materie prime.

Posted in Lifestyle | Leave a comment

Una piacevole scoperta…

Ho recentemente provato il monociclo elettrico e ne sono rimasta assolutamente soddisfatta. Mi serviva uno strumento di trasporto per muovermi meglio in città, che non fosse però la classica bicicletta. Penso che sia perfetto per lo spostamento urbano. Per sceglierlo al meglio ho verificato il peso e la portabilità, onde trovare quello che faceva al caso mio e che avesse anche un buon rapporto qualità-prezzo.

Quando lo si sceglie, è necessario tenere presente che si tratta di un mezzo non immune da eventuali pericoli. La sicurezza è importante: è meglio scegliere un modello che abbia le luci di posizione e di segnalazione. Io, personalmente, ho scelto un tipo di monociclo elettrico che ha anche la possibilità di muoversi un terreno bagnato, al fine di essere più sicura se dovesse piovere.

Il monociclo elettrico è dotato di una ruota con motore e un dispositivo di stabilizzazione giroscopico. Per questo motivo, non serve utilizzare il manubrio. E’ sufficiente cercare di effettuare il bilanciamento nel momento in cui lo si guida. Il dispositivo tiene anche conto della pressione dei piedi. I modelli migliori sono quelli che hanno anche una ruota di scorta e la possibilità di scaricare una comodissima app per permettere la configurazione di alcuni parametri di guida via cellulare. 

L’unica pecca di questo prodotto, a mio avviso, è il prezzo. Purtroppo è ancora piuttosto caro, forse per le tecnologie sofisticate che vengono usate. L’estremo vantaggio, invece, è il fatto che occupa pochissimo spazio. Si può tranquillamente riporre in casa o in ufficio, così non esiste il rischio che ve lo rubino, come invece può accadere spesso in città con una bicicletta. Infine, è facile anche trasportarlo su eventuali mezzi pubblici, come gli autobus, tram o treni.

L’autonomia del monociclo elettrico in genere è sui 30 km, in ambito di percorso urbano. La velocità è di circa 20 km all’ora e può reggere un peso massimo di 100 o 120 km. Personalmente, ritengo che funzioni molto bene anche in salita: sono riuscita ad affrontare pendenze fino al 30% senza nessun particolare problema. Consiglio a tutti coloro che vogliono utilizzare un mezzo urbano alternativo alla bicicletta di provarlo. Lo si può comprare su internet, dove si può tranquillamente risparmiare molti soldi, oppure nei negozi appositi.

Posted in Lifestyle | Leave a comment

Fasciatoio in bagno, l’organizzazione!

Il fasciatoio per il mio bambino l’ho comprato prima di partorire, quando ho iniziato a pensare all’organizzazione della mia casa in vista di un bebè in arrivo. Per prima cosa ho scelto il fasciatoio che mi sembrava più consono ai miei spazi e alle mie esigenze, decidendo di optare per un modello a mobiletto con dei cassetti nei quali inserire tutto il necessario.

Una domanda cruciale è stata E dove lo metto? considerato che per i primi tempi il bambino avrebbe dormito in camera nostra. Avevo, quindi, a disposizione tutta la sua stanza per mettere il fasciatoio, ma mi è sembrato molto più comodo posizionarlo in bagno, magari spostando i prodotti, o gli apparecchi per la depilazione del corpo.

In bagno, infatti, lavare il bambino non sarebbe stato un problema, non avrei dovuto rischiare di fargli prendere freddo spostandolo da una stanza a un’altra. 

Adesso il mio bambino ha quasi due anni e non è cambiato molto nell’organizzazione del fasciatoio, continuo a tenerlo nel mio bagno anche se lui dorme nella sua cameretta e non più con noi. 

Ha in tutto quattro cassetti molto ampi, nel primo ho posizionato le cose che servono per la cura dell’igiene ovvero pannolini, la crema contro l’arrossamento, il borotalco e lo spray per il nasino.

Nel secondo cassetto del fasciatoio ho messo le cose dedicate al vestiario, quindi i body, i calzini, i suoi pigiami, le maglie, i pantaloncini e le mutandine. Nel terzo ho trovato molto comodo posizionare i vestiti che il mio bambino indossa quotidianamente, mentre nel quarto ho messo tutti i suoi asciugamani che sono così a portata di mano. I suoi vestitini per le occasioni speciali li ho riposti nell’armadio della sua cameretta, dato che li indossa il sabato e la domenica e per le feste. 

Il fasciatoio che io e mio marito abbiamo acquistato per il nostro bambino è dotato, ai lati, di due comode vaschette per posizionarci le cose che utilizziamo maggiormente. In una ho messo le salviettine umidificate generiche e quelle intime, nell’altra ho messo qualche pannolino di emergenza e che sta sempre a portata di mano. 

Oltre al fasciatoio – che ha anche la vaschetta per fargli il bagnetto – abbiamo deciso di posizionare degli appendiabiti che utilizziamo per appoggiare i vestiti già usati, l’accappatoio e il pigiamino da cambiare o da rimettere. 

 Ho impiegato un po’ di tempo prima di raggiungere la pace dei sensi del fasciatoio, che ora trovo sia organizzato alla perfezione per i ritmi del mio bambino e per le mie necessità, sono contenta di aver scelto un modello con i cassetti perché è davvero il massimo della comodità.

Soprattutto, poi, quando il mio bambino sarà grande abbastanza e non avrà più bisogno del fasciatoio per bagnetto e cambio, potrò semplicemente rimuovere la parte superiore per avere a disposizione un bel mobiletto con quattro cassetti da utilizzare per organizzare al meglio tutte le cose del bagno.

Posted in Famiglia | Leave a comment