Fasciatoio in bagno, l’organizzazione!

Il fasciatoio per il mio bambino l’ho comprato prima di partorire, quando ho iniziato a pensare all’organizzazione della mia casa in vista di un bebè in arrivo. Per prima cosa ho scelto il fasciatoio che mi sembrava più consono ai miei spazi e alle mie esigenze, decidendo di optare per un modello a mobiletto con dei cassetti nei quali inserire tutto il necessario.

Una domanda cruciale è stata E dove lo metto? considerato che per i primi tempi il bambino avrebbe dormito in camera nostra. Avevo, quindi, a disposizione tutta la sua stanza per mettere il fasciatoio, ma mi è sembrato molto più comodo posizionarlo in bagno, magari spostando i prodotti, o gli apparecchi per la depilazione del corpo.

In bagno, infatti, lavare il bambino non sarebbe stato un problema, non avrei dovuto rischiare di fargli prendere freddo spostandolo da una stanza a un’altra. 

Adesso il mio bambino ha quasi due anni e non è cambiato molto nell’organizzazione del fasciatoio, continuo a tenerlo nel mio bagno anche se lui dorme nella sua cameretta e non più con noi. 

Ha in tutto quattro cassetti molto ampi, nel primo ho posizionato le cose che servono per la cura dell’igiene ovvero pannolini, la crema contro l’arrossamento, il borotalco e lo spray per il nasino.

Nel secondo cassetto del fasciatoio ho messo le cose dedicate al vestiario, quindi i body, i calzini, i suoi pigiami, le maglie, i pantaloncini e le mutandine. Nel terzo ho trovato molto comodo posizionare i vestiti che il mio bambino indossa quotidianamente, mentre nel quarto ho messo tutti i suoi asciugamani che sono così a portata di mano. I suoi vestitini per le occasioni speciali li ho riposti nell’armadio della sua cameretta, dato che li indossa il sabato e la domenica e per le feste. 

Il fasciatoio che io e mio marito abbiamo acquistato per il nostro bambino è dotato, ai lati, di due comode vaschette per posizionarci le cose che utilizziamo maggiormente. In una ho messo le salviettine umidificate generiche e quelle intime, nell’altra ho messo qualche pannolino di emergenza e che sta sempre a portata di mano. 

Oltre al fasciatoio – che ha anche la vaschetta per fargli il bagnetto – abbiamo deciso di posizionare degli appendiabiti che utilizziamo per appoggiare i vestiti già usati, l’accappatoio e il pigiamino da cambiare o da rimettere. 

 Ho impiegato un po’ di tempo prima di raggiungere la pace dei sensi del fasciatoio, che ora trovo sia organizzato alla perfezione per i ritmi del mio bambino e per le mie necessità, sono contenta di aver scelto un modello con i cassetti perché è davvero il massimo della comodità.

Soprattutto, poi, quando il mio bambino sarà grande abbastanza e non avrà più bisogno del fasciatoio per bagnetto e cambio, potrò semplicemente rimuovere la parte superiore per avere a disposizione un bel mobiletto con quattro cassetti da utilizzare per organizzare al meglio tutte le cose del bagno.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *